Sicilia In Camper 2020

Le magie della Sicilia si possono assaporare grazie ad un tour comprendente la visita di splendide località, rese ancora più suggestive dall'atmosfera estiva delle sue spiagge. L'estate è l’occasione giusta per scoprire una terra magica, e il tour della Sicilia offre la possibilità di immergersi nella tradizione popolare L’atmosfera che in questo periodo si respira nelle città e nei piccoli paesi siciliani, è unica al mondo, accogliente, festosa, tradizionale e allo stesso tempo frutto di diverse culture unite in una sola. Il clima benevolo e la brezza proveniente dal mare, ci accolgono in Sicilia, con le sue espressioni barocche, i profumi intensi della natura e della cucina, i mastosi carretti che qui diventano alta manifestazione dell’arte, passeggiate, musica, in un intrecciarsi di sacro e profano, di devozione religiosa e peccati di gola. Benvenuti in Sicilia

TRASPORTO

Camper

DURATA

(giorni/notti)

15/14

ACCONTO

(a persona)

0 €

GUIDA

Accompagnatore da Italia

NAZIONI COPERTE

Italia

DATE

QUESTO VIAGGIO E' SCADUTO

Giorno 1

 

1° Giorno: MARGHERITA DI SAVOIA

Arrivo dei partecipanti in una sosta sul mare con ombrellone e lettini ad attendervi ed il sole e mare della Puglia

Giorno 2

 

2° Giorno MARGHERITA DI SAVOIA - TROPEA

Partenza dopo la colazione per raggiungere nella splendida Costa degli Dei, incastonata una perla preziosa famosa in tutto il mondo, luogo di antichissime leggende e di storia millenaria, il suo nome è Tropea. Pernottamento in area di sosta attrezzata

Giorno 3

 

3° Giorno TROPEA - TINDARI - CEFALU

Partenza la mattina di buon ora per attraversare lo stretto e cominciare a scoprire le bellezze della Sicilia. Si seguirà la strada panoramica costiera al posto dell'autostrada per ammirare le bellezze paesaggistiche, salendo sulla montagna di Tindari a picco sul mare e proseguendo fino a Cefalè con un susseguirsi di spettacoli della natura. La destinazione sarà un concentrato di storia e bellezza. Sospesa fra il Tirreno e le Madonie, Cefalù (patrimonio dell’Unesco) è dominata dall’imponente profilo della sua Rocca. È uno degli angoli più suggestivi e misteriosi di Sicilia, ma anche uno dei Borghi più belli d’Italia con la sua concatenazione di vicoli e stradine medievali.

Giorno 4

 

4° Giorno: CEFALU - PALERMO

Dopo colazione partenza in direzione Palermo. Non c’é altro luogo che sia Sicilia come Palermo. La capitale di un popolo, diceva Giuseppe Fava, catanese, che non sará mai nazione. Palermo é stata la Spagna, gli Arabi, gli Svevi, i Mori, gli Angioni. Palermo é stata Federico II. Palermo é stata, ed é, la mafia, la morte e la violenza, Palermo é stata, ed é, la ribellione, il sacrificio, la libertá, Palermo é continuo divenire tra vita e morte, tra rabbia e rassegnazione, tra eroismo e parassitarismo. All'arrivo sistemati i camper nella riservata area in zona centrale si procederà la visita con guida ufficiale

Giorno 5

 

4° Giorno: PALERMO - CASTELLAMMARE DEL GOLFO

Partenza dopo la colazione per un breve trasferimento ed arrivare a Castellammare del Golfo un piccolo e grazioso paesino, situato nella provincia di Trapani, in un tratto di costa dove le alte pareti rocciose si intervallano a spiagge sabbiose ed intime calette.Deve il suo nome al bel castello che si erge quasi a picco sul mare, punto strategico da dove nei secoli passati si scrutavano le acque per prevenire eventuali attacchi nemici. Con dei motoscafi a noleggio guidati autonomamente si andrà alla scoperta della costa della riserva dello zingaro e della Tonnara di Scopello Pernottamento in area di sosta

Giorno 6

 

5° Giorno: CASTELLAMMARE DEL GOLFO - SAN VITO LO CAPO

Partenza e breve trasferimento in mattinata per raggingere la vicina San Vito lo Capo. Senza timore di essere smentiti possiamo dire che anzitutto ci sono tre ottime ragioni per le quali scegliere di fare la vacanza a San Vito Lo Capo: mare, mare e mare. San Vito lo Capo infatti è una perla incontaminata all’estremità della Sicilia occidentale, un autentico paradiso per chi ama il mare, reso ancora più affascinante dalla spiaggia bianca e finissima. Pernottamento in area di sosta

Giorno 7

 

6° Giorno: SAN VITO LO CAPO

Sarebbe stato troppo poco trascorrere un solo giorno sulla spiaggia più bella della Sicilia, oppure una passeggiata sulla Riserva dello zingaro a caccia di calette. Per questo ancora relax e un'altra splendida giornata in questo paradiso, e la sera per le strade con street food, locali tipici, ristoranti dove deliziare il palato con la cucina siciliana Pernotamento in area di sosta

Giorno 8

 

7° Giorno: SAN VITO LO CAPO - MARSALA - MAZZARA DEL VALLO

Partenza di primo mattino per raggiungere Marsala il comune più grande della provincia di Trapani. Il nome ha origine araba Marsa-Allah, ovvero “porto di Dio” ed è conosciuta per le saline, l’omonimo vino e per lo sbarco di Garibaldi. Qui faremo visita ad una cantina dove si produce il famoso vino. Il viaggio prosegue per raggiungere Mazzara del Vallo che grazie alla sua posizione, fu una delle più importanti città della Sicilia per tutto il Medioevo. Proprio in questo periodo convivevano in città ben 4 gruppi etnici (i latini, i greci, i musulmani e gli ebrei) che diedero vita a 4 quatieri distinti: San Francesco, San Giovanni, Giudecca e Xitta. Del primo quartiere, quello di San Francesco, quello islamico per eccellenza, si può ancora oggi ammirare la Kasbah. Qui, grazie all’aiuto dell’amministrazione comunale i tunisini hanno rimesso a nuovo le loro case, hanno abbellito le facciate, i vicoli e le piazze con maioliche, aiutandosi con i colori e gli odori della loro terra.La Kasbah è una delle mete imperdibili se si visita Mazara, se non altro per ammirare la bellezza della perfetta integrazione tra i due popoli nemmeno troppo lontani. Girare nel quartiere tunisino di sera, poco prima di cena, ascoltando le voci della strada, i profumi speziati che escono dalle case, guardare i bimbi che giocano a calcio prima di rientrare è un’esperienza unica. Pernottamento in Area di sosta

Giorno 9

 

8° Giorno: MAZZARA DEL VALLO - SCIACCA - VALLE DEI TEMPLI - PORTO EMPEDOCLE

Partenza per raggiungere Sciacca, dove si passeggiare tra le sue vie, dove il pesce è una delizia, cucinato secondo le regole della cucina siciliana. Una città di cui si può anche portare a casa un pezzo artistico grazie alle suggestive ceramiche. Nel pomeriggio spostamento sulla scala dei turchi, per ammirare questa conformazione biamco latte degradare fino al mare e scattare delle foto meravigliose. Nel tardo pomeriggio si giunge alla Valle dei Templi per la zona archeologica tra le più spettacolari della cultura Greca, il tramonto renderà tutto estremamente suggestivo. Spostamento alla vicina area di sosta per poi raggiungere un ristorante tipico dove Cammilleri molto volte trascorreva le sue serate, per una cena a base di pesce indimenticabile servita da Enzo ed i suoi figli

Giorno 10

 

9° Giorno: P. Empedocle - Museo della Miniera - Donnafugata - Punta Secca - Marina di Ragusa

Partenza per la prima tappa al Museo della Miniera Trabia Tallarita per l'estrazione dell zolfo, una visita di grande emozione percorrendo la storia dai romani ai giorni d'oggi. Successivamente il proseguo della giornata è dedicata a conoscere con una guida turistica i luoghi dei racconti di Montalbano, le celebri storie di Camilleri che tanto fanno sognare quella Sicilia dal sapore autentico. Il castello di Donna Fugata, Punta secca location della serie televisiva, fino a raggiungere Marina di Ragusa, dove lasciati i camper in sosta si potrà passeggiare sul lungomare frizzante lungomare

Giorno 11

 

10° Giorno: MARINA DI RAGUSA - SCICLI - SAMPIERI

Partenza dopo colazione per raggiungere Scicli, città barocca del Val di Noto, che sorge nella parte sudorientale della Sicilia, in una vallata incastonata fra tre colline a circa 25 km da Ragusa. Nominata patrimonio UNESCO nel 2002, è una tappa d’obbligo per chi visita il sud est della Sicilia e per tutti fan della serie televisiva Il Commissario Montalbano. A seguire si raggiunge Sampieri, Il suo litorale offre un contesto paesaggistico variegato, con un un tratto di costa sabbiosa lungo circa 3 km che parte Via Miramare in pieno centro storico e finisce a Punta Pisciotto, nei pressi della Fornace Penna, la famosa Mannara di Montalbano. Oltre alla sabbia dorata qui è ancora presente un lungo tratto di duna mediterranea, oramai diventata molto rara. Pernottamento in Camping