Tags Eventi

Racconti biblici, città scomparse, personaggi entrati nella leggenda si affiancano a panorami mozzafiato e all’ospitalità degli abitanti, che accompagnano il visitatore verso attrazioni uniche al mondo. Quando si pensa alla Giordania vengono subito alla mente il sito archeologico di Petra, immortalato anche nel film di Indiana Jones, e il deserto del Wadi Rum, reso celebre da Lawrence d’Arabia. Petra, la città dei Nabatei, è un vero sogno ad occhi aperti, che trasporta in atmosfere magiche e non è un caso che sia stata inserita tra le Meraviglie del Mondo. Già il modo in cui si apre agli occhi dopo aver percorso uno stretto canyon ha dell’incredibile. Il Wadi Rum, ovvero la Valle del Rum, è un deserto che alterna scenari di rocce e montagne che ha pochi eguali per bellezza e suggestioni... Continua

Racconti biblici, città scomparse, personaggi entrati nella leggenda si affiancano a panorami mozzafiato e all’ospitalità degli abitanti, che accompagnano il visitatore verso attrazioni uniche al mondo. Quando si pensa alla Giordania vengono subito alla mente il sito archeologico di Petra, immortalato anche nel film di Indiana Jones, e il deserto del Wadi Rum, reso celebre da Lawrence d’Arabia. Petra, la città dei Nabatei, è un vero sogno ad occhi aperti, che trasporta in atmosfere magiche e non è un caso che sia stata inserita tra le Meraviglie del Mondo. Già il modo in cui si apre agli occhi dopo aver percorso uno stretto canyon ha dell’incredibile. Il Wadi Rum, ovvero la Valle del Rum, è un deserto che alterna scenari di rocce e montagne che ha pochi eguali per bellezza e suggestioni... Continua

Racconti biblici, città scomparse, personaggi entrati nella leggenda si affiancano a panorami mozzafiato e all’ospitalità degli abitanti, che accompagnano il visitatore verso attrazioni uniche al mondo. Quando si pensa alla Giordania vengono subito alla mente il sito archeologico di Petra, immortalato anche nel film di Indiana Jones, e il deserto del Wadi Rum, reso celebre da Lawrence d’Arabia. Petra, la città dei Nabatei, è un vero sogno ad occhi aperti, che trasporta in atmosfere magiche e non è un caso che sia stata inserita tra le Meraviglie del Mondo. Già il modo in cui si apre agli occhi dopo aver percorso uno stretto canyon ha dell’incredibile. Il Wadi Rum, ovvero la Valle del Rum, è un deserto che alterna scenari di rocce e montagne che ha pochi eguali per bellezza e suggestioni... Continua

Racconti biblici, città scomparse, personaggi entrati nella leggenda si affiancano a panorami mozzafiato e all’ospitalità degli abitanti, che accompagnano il visitatore verso attrazioni uniche al mondo. Quando si pensa alla Giordania vengono subito alla mente il sito archeologico di Petra, immortalato anche nel film di Indiana Jones, e il deserto del Wadi Rum, reso celebre da Lawrence d’Arabia. Petra, la città dei Nabatei, è un vero sogno ad occhi aperti, che trasporta in atmosfere magiche e non è un caso che sia stata inserita tra le Meraviglie del Mondo. Già il modo in cui si apre agli occhi dopo aver percorso uno stretto canyon ha dell’incredibile. Il Wadi Rum, ovvero la Valle del Rum, è un deserto che alterna scenari di rocce e montagne che ha pochi eguali per bellezza e suggestioni... Continua

Nata dalla volontà dei Medici che nel 1606 ne fecero una città, Livorno divenne un’oasi di accoglienza per tutti i perseguitati religiosi, politici o razziali, arricchendosi dell’intraprendenza e delle usanze delle più disparate nazioni straniere. Ponti, canali, antichi palazzi che si riflettono sulle acque quiete che fanno pensare a una piccola Venezia sul Mediterraneo. Non è un caso questo abbraccio marino perché Livorno non è solo città di mare, ma è anche figlia dei flutti della seconda metà del sedicesimo secolo quando, per le strategie militari e commerciali dei Medici, si stabilì che il villaggio di pescatori sorto intorno al Mastio di Matilde di Canossa dovesse divenire uno dei principali porti d’Europa. Le testimonianze delle "Nazioni" che da quel momento... Continua

Nata dalla volontà dei Medici che nel 1606 ne fecero una città, Livorno divenne un’oasi di accoglienza per tutti i perseguitati religiosi, politici o razziali, arricchendosi dell’intraprendenza e delle usanze delle più disparate nazioni straniere. Ponti, canali, antichi palazzi che si riflettono sulle acque quiete che fanno pensare a una piccola Venezia sul Mediterraneo. Non è un caso questo abbraccio marino perché Livorno non è solo città di mare, ma è anche figlia dei flutti della seconda metà del sedicesimo secolo quando, per le strategie militari e commerciali dei Medici, si stabilì che il villaggio di pescatori sorto intorno al Mastio di Matilde di Canossa dovesse divenire uno dei principali porti d’Europa. Le testimonianze delle "Nazioni" che da quel momento... Continua